30+

Sono passati 30 anni…….. Eh, già! Oggi compio 30 anni.

Il mio ultimo post risale al 30 maggio del 2012… Tante volte mi ero promessa di tornare qui per pubblicare qualcosa ma ogni volta, puntualmente rimandavo. E’ inutile stare a scrivere cosa è successo o non è successo in tutto questo periodo. Ormai sono cose passate ed è inutile andare a rivangarle.

Un tempo avrei scritto una pergamena ma più il tempo passa, più la voglia di scrivere mi passa. La vecchiaia fa tanti brutti scherzi.

 

Anche quest’anno, come tutti gli altri anni,  mi dedico una bella canzone.

 

 

 

Pure io “L8” da anni… Sì, per un po’ d’affetto…..

Grazie José!

Annunci

Sfida

Quando una persona inizia una sfida contro se stessa…. Lotta fino alla fine per portarla a termine…

E alla fine,

il risultato non può altro che essere vincente 🙂

Tu chiamali se vuoi “emozioni”

Firenze, Stazione di Santa Maria Novella.

26 marzo 2012. Ore 17: 20 circa.

Due anni, tante ore passate al telefono a parlare di tutto e di più. Le parole non servono a descrivere le emozioni….. Un incontro puramente casuale ciò vuol dire nulla di programmato. Ci tengo a precisarlo 😉

A quando sarà il prossimo incontro?!?!?!?!?

Eh sì, m’abituerò….

Aspettavo questo giorno da due settimane più o meno… Anzi a dire la verità aspettavo il video. Finalmente è uscito….

Ero in macchina quella mattina e ascoltavo RTL (aridaje!), e appena la voce diceva: “RTL 102.5, New hit, New hit”,  ho detto: “Vabbè, sarà uguale ad altre sue canzoni”.

Prima la musica iniziale poi appena ho sentito dire: “M’abituerò a non trovarti…”, ho alzato il volume, e ho cominciato ad ascoltare tutte le parole che usciva dalla bocca di quest’uomo: Una ad una.

Non so se tutti sanno che io non ascolto molta musica italiana e a dire la verità non c’è nemmeno un/a cantante per il/la quale muoio. Però voglio essere sincera…

Questa canzone mi piace da morire. Se dico che mi piace tanto una canzone italiana vuol dire che c’è un motivo preciso.

Sembra scritta apposta per me.

Forse perché da un annetto e poco più, mi trovo nella stessa situazione che racconta lui (?).  Solo che ho capito che la vita va avanti e che certe cose non tornano più indietro. Se avessi pensato un po’ di più??? Se non avessi avuto paura? Se mi fossi comportata diversamente?

Eh no cara, il tempo è scaduto. Quindi:

“M’abituerò a non trovarti, 
M’abituerò a voltarmi e non ci sarai, 
M’abituerò a non pensarti quasi mai, 
Da qui in poi si può solo andare, 
ognuno come può portando nel bagaglio quel che c’era” 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: